L’importanza di affidarsi a un professionista

PROFESSIONISTAL’importanza di affidarsi a un professionista

Ci sono attività che per legge devono essere affidate a professionisti, e ci sono attività per le quali ognuno di noi può scegliere se affidarsi a un professionista oppure no. Il nostro consiglio è quello di affidarsi sempre a un professionista perché solo questa figura può garantire il più alto livello di affidabilità e il massimo risultato.

 Perché scegliere di affidarsi a un professionista?

Facciamo un esempio pratico: la fotografia di matrimonio. Per il grande giorno si può decidere di affidarsi a un fotografo di professione oppure semplicemente a un amico (spesso è un cugino) appassionato di fotografia. Dove sta la differenza? Il fotografo professionista, che conosce a fondo il proprio mestiere, fa dei sopralluoghi, studia l’ambiente e la luce, organizza gli spostamenti, porta con sé l’attrezzatura necessaria, e dopo la cerimonia, nel proprio studio, esamina gli scatti e li seleziona uno a uno. Senza dimenticare che il fotografo professionista è in grado di affrontare anche le situazioni più difficili, come un acquazzone improvviso. Tutto questo richiede ore e ore di lavoro e una professionalità che non tutti sono in grado di garantire. Nella fotografia, così come in qualsiasi altro ambito, se si desidera raggiungere un ottimo risultato la via maestra è quella di affidarsi a un professionista.

Come si sceglie un professionista?

Ecco qualche consiglio per scegliere il professionista a cui affidarsi.

  1. Valutare le competenze e l’esperienza del professionista in considerazione dei risultati che si vogliono raggiungere. Nel caso di attività particolarmente complesse, per esempio, potrebbe essere consigliabile affidarsi a uno studio associato, dove i singoli professionisti mettono a disposizione non solo le loro singole competenze ma anche una vera e propria rete di competenze.
  2. Non valutare un professionista solo in base alla parcella. Può infatti capitare che ciò che si risparmia inizialmente (o che si crede di risparmiare) scegliendo un professi onista “più economico” di un altro serva in un secondo momento a colmare qualche lacuna o a riparare a qualche errore.
  3. Per alcune professioni è obbligatoria l’iscrizione ai relativi albi professionali. In questi casi è opportuno consultare i siti degli albi professionali.

Il professionista iscritto ad un ordine professionale   dal 01/01/2014 è tenuto ad assolvere all’obbligo di Formazione Continua. Deve pertanto frequentare seminari e corsi che  accrescano e mantengano sempre aggiornate le competenze professionali nel rispetto della normativa vigente.

Se credi che un professionista ti costi troppo è perché non hai idea di quanto ti costerà alla fine un incompetente !

Ecco Perché … Scegliere il giusto professionista può davvero fare la differenza!